World Forum

GRANDE PARTECIPAZIONE AL WORLD FORUM PER LA PACE 2023

“NULLA È PERDUTO CON LA PACE, MA TUTTO PUÒ ESSERE PERDUTO CON LA GUERRA!”

Anche quest’anno si è concluso con grande successo l’11a edizione del World Forum per la Pace, svoltasi dal 18 novembre al 14 dicembre 2023 in varie strutture del luganese, e che ha visto la bellissima partecipazione di numerosi rinomati ospiti e autorità, giovani e artisti che si sono riuniti nel nome della Pace per condividere degli importanti messaggi.

Serata inaugurale, sabato 18 novembre 2023

Sabato 18 novembre, dalle ore 17:00, presso l’Hotel de la Paix di Lugano si è tenuta la significativa serata d’inaugurazione che ha dato il via all’11a edizione del World Forum per la Pace 2023.

A moderare la prima parte della serata è stato il giornalista Antonio Franzi che, dopo l’intervento musicale della cantante Francesca Parrotta, ha dato la parola alla Console Onoraria delle Filippine e Presidente dell’Associazione Culture Ticino Network, A. Margherita Maffeis-Natale. La Presidente ha presentato l’operato degli ultimi anni dell’Associazione Culture Ticino Network, sottolineando l’importanza di sensibilizzare e sostenere i valori legati alla Cultura della Pace: “Oggi più che mai, con la una nuova Guerra in corso nel Medio oriente e gli oltre 60 conflitti armati nel mondo, la nostra Associazione sente il bisogno di sensibilizzare ancora di più la Cultura della Pace fra tutte le generazioni e a tutti i livelli.”

A prendere la parola è stato poi il Presidente del Consiglio di Stato Raffaele de Rosa, che ha sottolineato l’importanza della Pace nella comunità, la Console Generale dell’Ambasciata delle Filippine Josephine Reynante, intervenuta evidenziando le catastrofiche conseguenze della guerra in Israele e l’impegno delle Filippine nel condannare questi atti violenti, nonché l’impegno dello Stato nel garantire i diritti dei bambini. Ha proseguito la Presidente del Gran Consiglio Nadia Ghisolfi, discutendo l’importanza della Pace come un’ideale concreto fra le giovani generazioni, l’avvocato Chiarella Rei Ferrari, che ha portato la sua testimonianza sull’operato e l’impegno costante della nostra associazione per la cultura della pace e a favore dei più bisognosi, e il Sindaco di Lavena Ponte Tresa Massimo Mastromarino, ricordando il significato di una collaborazione transfrontaliera pacifica e l’importante traguardo dei prossimi 10 anni dell’evento transfrontaliero “In Cammino per la pace” della nostra Associazione che si svolgerà nel 2024.

Dopo gli speciali saluti di benvenuto ha avuto inizio la Tavola Rotonda “La Pace e i diritti dei Bambini e dei Giovani” di cui sono state le relatrici Tiziana Volta, coordinatrice della Marcia Mondiale per la Pace 2024, Anna Vidoli, coordinatrice Programma Cantonale per la Promozione dei Diritti dei Bambini e Giovani e la Dr.ssa Donatella Marazziti, specialista in psichiatria di fama mondiale.

Gli interventi sono stati dinamici e brillanti e hanno permesso di riflettere su tematiche molto rilevanti. Anna Vidoli si è concentrata sull’idea del bambino, caratterizzato da bisogni che cambiano con la crescita, su come questi sfociano in diritti, e su quanto questa sia una priorità per il Ticino. La relatrice ha illustrato ai presenti il Programma cantonale di promozione dei diritti, di prevenzione della violenza e protezione di bambini e giovani da 0 a 25 anni, un programma attivo dal 2021 al 2024. È stata sottolineata l’importanza dello sviluppo del bambino, che come essere dipendente e vulnerabile deve dipendere dalla responsabilità degli adulti. I bisogni dei bambini non sono solo fisiologici e legati all’alimentazione, al sonno all’igiene, ma comprendono anche una serie di bisogni psicologici, emotivi e relazionali che devono essere tenuti in considerazione. Sono stati menzionati alcuni tra i diritti più importanti dei bambini quali il diritto alla non discriminazione, l’interesse del bambino messo al primo posto, la messa in pratica dei diritti, il diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo, il diritto ad avere un’identità, a tenere la famiglia unita, al rispetto e all’ascolto dell’opinione del bambino, alla protezione da ogni violenza, il diritto alla protezione dei bambini rifugiati, il diritto alla salute, acqua, cibo e ambiente sicuri, il diritto all’accesso all’istruzione e infine quello di riposo, gioco, arte e cultura.

Al fine di garantire la tutela del bambino, in Ticino viene quindi creato il Programma cantonale di promozione dei diritti di bambini e giovani (0-25 anni), dove vengono integrate nuove dimensioni e misure affinché i valori di promozione, di prevenzione, di protezione e di partecipazione possano essere centrati e perseguiti al meglio. Gli obiettivi del programma mirano a contribuire all’affermazione dei diritti dei bambini e dei giovani sanciti dalla Convenzione ONU sui diritti del fanciullo; a rafforzare la promozione dei diritti consolidando la collaborazione tra le istituzioni pubbliche comunali, cantonali, nazionali e internazionali e con i partner privati presenti sul territorio e infine a ottemperare a una precisa volontà politica con un programma d’azione concreto e strutturato. Anna Vidoli, per concludere, ricorda al pubblico che molte violazioni gravi si verificano contro i minori, ma che non si devono scordare le violazioni dei diritti più sottili, che sono proprio quelle ad essere le più pericolose in quanto vengono spesso dimenticate.

La seconda relatrice, Tiziana Volta, ha invece raccontato della nascita della Marcia Mondiale, del suo importante operato e dei progetti svolti. La terza edizione di questa importante manifestazione sarà avviata il 2 ottobre 2024 a San José, in Costa Rica, e terminerà il 5 gennaio 2025. La signora volta è intervenuta evidenziando l’obiettivo primario della diffusione della Cultura della Pace e della non violenza, che prevede un cambiamento come sinonimo di rivoluzione per garantire la Pace e terminare le Guerre. La relatrice sottolinea poi l’importanza di trattare chi ci circonda come vorremmo essere trattati noi per vivere in modo sereno e pacifico. Durante il suo significativo intervento, la coordinatrice della Marcia Mondiale ha ufficializzato la preziosa collaborazione con la nostra Associazione Culture Ticino Network, che vedrà entrare una delegazione della Marcia Mondiale nel Villaggio della Pace del 5 novembre 2024.

La terza e ultima relatrice, la Dr.ssa Marazziti ha invece spiegato come il concetto di Pace parta proprio dal nostro cervello e da concetti psichiatrici e neuroscientifici. La dottoressa evidenzia come il cervello nasca per essere buono, con miliardi di neuroni e circuiti che generano empatia, passione, misericordia e per essere pro-sociale ed è per questo che il bambino può e deve essere educato con i giusti concetti sin da piccolo.

Per concludere la prima parte della serata si sono esibiti i bambini della Scuola Montessori La Casa di IRMA di Bedano con i brani “Il battito del cuore”, “Pace è”, “Light candles” e “Ciripim”. La Presidente Margherita Maffeis-Natale ha ricordato l’importanza dei bambini, che sono il nostro futuro, e ha ringraziato di cuore i bambini, la docente Barbara Busana e i genitori, per poi passare al taglio del nastro che ha ufficialmente inaugurato il World Forum per la Pace 2023.

L’aperitivo, dalle ore 19:00, ha previsto l’intrattenimento musicale a cura della talentuosa violinista Natalia Carpenco e la prima sfilata di moda della serata di Miriam Tirinzoni, che con le sue meravigliose creazioni ha deliziato i presenti.

La seconda parte della serata è stata presentata da Maristella Polli, volto noto del territorio ticinese, e animata con musica ed intrattenimento grazie alle splendide voci del duo “Le Unio”: Francesca Parrotta e Natalia Carpenco. Rinomati ospiti hanno preso la parola durante il corso dell’evento: l’On. Tiziano Galeazzi, municipale di Lugano, che ha portato i saluti della Città di Lugano, Nadia Ghisolfi sull’importanza e la purezza del bambino, Ivan Magnani, autore del libro “Piacere, Ivan Magnani. Vita da arbitro”.

Nel corso della Cena di Gala sono state esibite due bellissime sfilate di moda. I partecipanti hanno avuto modo di conoscere meglio gli abiti e le eleganti borse della stilista italiana Miriam Tirinzoni, la quale ha ufficializzato la collaborazione futura con la nostra Associazione.

 

 

 

 

 

 

La seconda bellissima sfilata si è svolta a fine serata. I partecipanti hanno avuto l’occasione di poter conoscere meglio il progetto sostenibile, avviato durante la pandemia, PamPinay, a cura della signora Pamela Gotangco Hupp. Per realizzare questo progetto vi è stato inoltre l’importante contributo di modelle e modelli volontari della comunità filippina locale e di signore ticinesi che sostengono la nostra Associazione.

 

 

 

 

 

 

Un momento molto importante della serata è stata la consegna del Premio Spyri, un riconoscimento dell’Associazione Culture Ticino Network introdotto nel 2013 che viene consegnato durante il World Forum per la pace, alle persone che si sono distinte nell’ambito della pace e della solidarietà. Questo simbolico premio deriva dal famoso romanzo “Heidi”, scritto dall’autrice Johanna Spyri. La bambina può essere considerata come un esempio di aiuto verso il prossimo, ricordando il sostegno verso la sua amica disabile e verso il nonno in merito ai lavori di montagna. Un grande cuore pieno di pace che ha ispirato la nostra Associazione a nominare il premio proprio come la famosa scrittrice del romanzo. Quest’anno il premio è stato assegnato all’Associazione InSuperAbili, un’Associazione che si è particolarmente distinta nell’ambito della solidarietà, offrendo e incentivando la pratica di discipline sportive e di attività ricreative a persone con disabilità. L’Associazione vincitrice, creando occasioni di incontro come gite, manifestazioni culturali e gastronomiche e possibilità di praticare discipline sportive, permette un migliore recupero e reintegro sociale. Questi valori rispecchiano esattamente ciò che l’Associazione Culture Ticino Network vuole promuovere: Pace, Solidarietà, Inclusione e Cura e Amore verso il prossimo.

La serata si è conclusa con l’estrazione dei biglietti della lotteria di beneficenza e ringraziamenti agli sponsor e a tutti coloro che hanno reso questo evento indimenticabile.

Una serata all’insegna del divertimento, ma che non ha dimenticato la solidarietà: i fondi raccolti andranno a sostegno di progetti in Ticino e nelle Filippine, in particolare al progetto “Formazione Professionale nel settore della gastronomia e sostegno all’avvio di attività indipendenti nella Provincia di Bulacan nelle Filippine”, per sostenere le borse di studio TESDA nell’ambito della pasticceria e panetteria. Il progetto viene sostenuto anche dai dolci solidali Gioia Esotica e Tropical Cake, creati in collaborazione con la Panetteria-Pasticceria Bignasca SA di Sonvico.

Villaggio della Pace, giovedì 23 novembre 2023

Il secondo appuntamento dell’11a edizione del World Forum per la Pace si è tenuto il 23 di novembre a partire dalle 09:00 alle 16:00 presso il Palazzo dei Congressi di Lugano. L’evento, ha visto una partecipazione di 400 persone, tra cui gli alunni delle Scuole Medie Bellinzona 2, la scuola Montessori la Casa di I.R.M.A, la scuola Leonardo da Vinci, l’International School of Ticino, l’Everest Academy Lugano e l’Istituto Santa Caterina. La giornata è iniziata con l’esibizione del Coro della Scuola Media Bellinzona 2. Ad inaugurare ufficialmente la giornata è stata la Presidente dell’Associazione Margherita Maffeis-Natale, che ha evidenziato l’importanza dei Diritti in un mondo che purtroppo ne vede ancora molti violati. In particolare è stato fatto riferimento ai diritti dei bambini.

 

 

 

 

 

 

La parola è passata poi al Municipale della Città di Lugano Lorenzo Quadri e a Sophie Mihei Chirila, una bambina della scuola bilingue Saint Denis di Torino che ha proposto un’importante riflessione sulla guerra e sui diritti leggendo una significativa lettera. L’inaugurazione si è conclusa con l’esibizione canora degli allievi della Scuola Montessori La Casa di IRMA, a cura della docente Barbara Busana, e degli allievi della scuola Media di Bellinzona 2, a cura del loro docente Thomas Guggia.

Alle ore 10.00 è iniziato il primo turno di workshop, dove gli allievi hanno potuto assistere alle presentazioni di Associazioni e Professionisti del settore quali l’Associazione Culture Ticino Network, ASSEFA con Katharina Kindler, AMBTIBU, la scrittrice Ketty Magni, Suzanne Palermo, Pro Juventute, SwissABILITY, Save the Children, WWF Youth, Croce Rossa Svizzera Sezione del Sottoceneri e il pianista Antonio Davì con la violinista Natalia Carpenco.

     

 

Il pranzo si è tenuto alle ore 12:15 ed è stato fornito dalla Panetteria Bignasca SA di Sonvico, dove gli alunni hanno anche potuto degustare il nostro nuovo dolce solidale Tropical Cake. Al pomeriggio i turni delle presentazioni hanno ripreso alle ore 13:30 per terminare poi alle 16:00.

È stata una giornata ricca di Cultura della pace, solidarietà e tanta condivisione, dove i bambini e i giovani hanno potuto riflettere su tematiche importanti e attuali.

Concerto Solidale per la Pace, giovedì 14 dicembre 2023

Giovedì 14 dicembre 2023, dalle ore 20.00, presso la bellissima Chiesa Sant’Antonio a Lugano, si è chiusa l’11a edizione del World Forum con un concerto solidale molto speciale e ricco di emozioni. Dopo il saluto di benvenuto della presidente e fondatrice dell’Associazione Margherita Maffeis-Natale, i partecipanti hanno assistito all’esibizione dei giovani allievi del corso di percussioni della Scuola di Musica e del Pre-College del Conservatorio della Svizzera italiana diretti dal docente Luca Bruno. Il concerto ha visto poi le magnifiche esibizioni dell’Orchestra da Camera del locarnese, che hanno presentato performance in ensemble e solistiche a cura di Isabella Upazzoli, soprano, Andriy Burko, viola solo, e Beat Helfenberger, violoncello solo. L’Orchestra è stata diretta da Andreas Laake. Questa magica serata, con gli splendidi brani proposti, ha accompagnato i presenti nel vero spirito natalizio e ha concluso armoniosamente il World Forum per la Pace 2023.

 

 

 

 

 

 

Cosa ci aspetta nel 2024?

Vi aspettiamo tutti per i nostri eventi solidali del 2024, che sarà un anno ancora più straordinario! L’evento transfrontaliero “In Cammino per la Pace” vedrà la sua decima edizione, che sarà molto speciale e ricca di sorprese. Inoltre, la nostra Associazione è lieta di ufficializzare che, in quanto nostri partner, una delegazione della Marcia Mondiale 2024 parteciperà al nostro prossimo “Villaggio della Pace” del 5 novembre 2024, che sarà quindi ancora più importante e arricchito con singolari iniziative.

World Forum

Edizioni passate

Rapporto attivita' 2022

19 Novembre - 15 Dicembre

Rapporto attivita' 2019

11 Novembre - 12 Dicembre

Rapporto attivita' 2018

12 Novembre - 13 Dicembre

Rapporto attivita' 2017

13 Novembre - 7 Dicembre

Rapporto attivita' 2016

12 Novembre - 14 Novembre

Rapporto attivita' 2015

14 Novembre - 16 Novembre

Rapporto attivita' 2014

8 Novembre - 10 Novembre

Rapporto attivita' 2013

19 Ottobre - 21 Ottobre

Rapporto attivita' 2012

5 Ottobre - 7 Ottobre

Rapporto attivita' 2011

3 Settembre - 2 Ottobre

World Forum

Visualizza i video realizzati durante il World Forum per la pace